LOGHI-TEMPLATE

FABIO    MILANI

Operatore in Discipline Bionaturali
 

CHI SONO

CONTATTI

LAVORA CON ME


facebook
linkedin
instagram

PRIVACY POLICY

COOKIE POLICY

16/02/2018, 18:42

cambiamento, opportunità, consapevolezza





 



Ascolto tantissime persone. 
La maggior parte di queste si lamentano :
Del lavoro 
Dello stress
Della routine 
Delle proprie entrate 
Della loro forma fisica
Delle tasse
Della mancanza di lavoro 
Dell’eccessivo carico di lavoro 
Del capo
Dei colleghi
Del loro stile di vita
Dei figli
Della suocera... 
Potrei continuare per ore ed ore.
Tutti vorrebbero cambiare, vita, stile di vita, lavoro, forma fisica, moglie, suocera :-), persino i figli.......ma continuando a fare esattamente le stesse cose che fanno tutti i giorni, senza sforzo e soprattutto IMMEDIATAMENTE.  

Insomma, sono più che altro e in cerca della bacchetta magica. 
Vi do una notizia che vi sconvolgerà :
Harry Potter ha la bacchetta magicva, ma è solo il prodotto della fantasia di una brava scrittrice ðŸ˜‰ðŸ˜Š
Non esistono bacchette magiche che trasformeranno la nostra vita nottetempo e che ci faranno risvegliare magicamente magri, saggi, ricchi e felici. 
Esistono invece delle ottime occasioni che se saremo in grado di valutare attentamente, SERIAMENTE ed con l’impegno necessario, potranno portarci, nel tempo, ad avere dei risultati interessanti e a farci apparire più giovani, più appagati, più soddisfatti, più in forma, più contenti e persino più ricchi (ma questo è un aspetto quasi marginale) 
Lamentarsi non servirà a nulla. 
Agire è l’unica soluzione. 
E per agire intendo : iniziare a compiere delle azioni che per forza di cose risulteranno difficili, scomode e sicuramente faticose. 
Soprattutto dovremo compiere azioni delle quali PAURA, ma di questo ne parleremo in un altro capitolo.
Dovremo metterci nell’ottica di  imparare, lavorare, cadere, fallire per ricominciare più forti, per raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati.

Mi capita, ad esempio, di parlare con qualcuno che ha neccesità di perdere qulache cm qui e la o altri che invece hanno disperatamente bisogno di dimagrire seriamente e considerevolmente.
Questo non può avvenire in un battito di ciglia. 
Ci vuole impegno, dedizione, serietà, consapevolezza. 
Ma soprattutto sarà necessario agire diversamente rispetto alle abitudini consolidate negli anni (che evidentemente hanno generato un problema).
Se si è abitutati a fare colazione con cappuccio e croissant, mangiare due etti di pasta a mezzogiorno e sera e consumare patatine fritte del fast food, è piuttosto evidente questa routine non  ha prodotto altro risultato, se non quello di farci ingrassare e che quindi dovrà cambiare. 
Non ci sono scorciatoie, non ci sono SEGRETI, non ci sono vie di mezzo.
Sempre che si voglia DAVVERO  raggiungere l’obiettivo, ovviamente.
E qui c’è un altro grande problema LA MOTIVAZIONE, il PERCHE’.
Anche a questo aspetto dedicherò un articolo a parte, quindi seguitemi :-)

Spesso quindi mi capita di indirizzare le persone da un nutrizionista di fiducia, da un dietologo o dietista, che ovviamente fornisce loro l’adeguato supporto.
Ciò che spesso succede dopo,è abbastanza bizzarro.
Il regime alimentare elaborato viene quasi subito contestato (anche se tiene conto dei loro gusti, orari, capacità culinarie, abitudini etc.).
la pasta è poca...o è troppa... oppure viene proposta in orari e giorni non adeguati, senza i formaggi non vivono, senza zucchero svengono, senza pizza hanno le crisi d’astinenza che manco un eroinomane, il pollo se non è impanato e fritto nel burro risulta immangiabile, il pesce è caro, le verdure sono indigeste.

Lo so che sono parole forti, scomode, che è difficile, che serve volontà, abnegazione e sono doti che non tutti possediamo. So che spesso la nostra vita è stata dura con noi, che ha picchiato forte, che ci ha messo alla prova e che non sempre si riescono a trovare le energie sufficienti. 

Ora pensate un attimo a quello che ho appena detto:
la vita  è stata dura, difficile, faticosa.
Vogliamo uscire da questa zona (che si chiam DI COMFORT, ma che di confortevole non ha nulla se non il fatto che la conosciamo bene)?
Vogliamo avere cura di noi?
Vogliamo andare a prenderci quello che ci meritiamo?

CAMBIARE senza CAMBIARE è un ossimoro irrealizzabile. 
E’ fantascienza.
E’ semplice ,logico, cristallino.
Per cambiare una SITUAZIONE, qualsiasi essa sia, un LAVORO, una RELAZIONE, non c’è altro modo che percorrere una strada che fino a quel momento non  abbiamo mai provato.
Sarà scomodo, faticoso a volte persino fastidioso, ci arrabbieremo, malediremo il giorno in cui abbiamo preso quella decisione, ci deprimeremo, ma se continueremo a perseverare e inizieremo ad abbattere i muri dell’abitudine che ci hanno confinato all’interno della nostra zona di comfort (che a lungo andare di confortevole, voler ben vedere, oramai non ha più nulla) arriveremo al successo, all’obiettivo.

Non c’è un altro modo, SEMPLICEMENTE: NON C’E’!

Non dite di voler cambiare se veramente non vi siete prima guardati allo specchio e soprattutto dentro di voi. 

Se invece lo avete fatto e la risposta che avete trovato vi consente di uscire dalla vostra comfort zone, allora se ne può parlare e troverete tutto il supporto che, forse, non avete mai trovato prima d’ora.
❤
17/11/2015, 09:02

antistress, relax, massaggio, olismo, benessere





 



Eccoci ad una altro appuntamento informativo, riguardante i vari servizi proposti, utile per orientarsi nella scelta di ciò che più si avvicina alle nostre esigenze.Oggi parliamo di:
MASSAGGIO ANTISTRESS
Il nome di questo massaggio è purtroppo causa di tantissimi fraintendimenti, dovuti principalmente la fatto che la parola STRESS è stata talmente abusata negli ultimi anni, che il suo vero significato è progressivamente mutato, perdendo di valore ed essendo scambiato per "nervosisimo".
In effetti lo Stress è altro e molto di più (purtroppo), ma l’argomento è così vasto che lo affronteremo in una pubblicazione a parte ed in relazione ad altre sessioni e servizi proposti.
Questo tipo di massaggio agisce sul soma, ed in pratica, oltre a stimolare la produzione di endorfine, utili alla rimozione degli effetti dello stress sul nostro corpo, sfrutta la comunicazione cellulare (un po’ come tutti i lavori sul corpo, in verità) per riportare in superficie le sedimentazioni psicosomatiche, generate dagli STRESSORI (i motori dello stress).
Anche questa tecnica, come per il MASSAGGIO SVEDESE, non si distingue per un protocollo di sequenze preciso, pur prevedendo tantissime manualità ed essendo molto variata ed efficace.
La tecnica sulla quale si basa il MASSAGGIO ANTISTRESS permette di alleviare i sintomi dello STRESS che possono essere molteplici e differenti per ognuno di noi, ma che generalmente si possono identificare in :
NERVOSISMO,INSONNIA,AUMENTO O DIMINUZIONE DI PESO,TENSIONE MUSCOLARE,EMICRANIE.
Ovviamente il massaggio non vuole e non deve essere considerato una CURA a questi sintomi che ovviamente vanno essere presi in considerazione da un medico, specialmente in caso di episodi ripetuti e importanti, ma spesso l’effetto naturalmente analgesico, dovuto al rilascio di endorfine, al rilassamento muscolare e decontratturante, nonché all’effetto psicosomatico dovuto alla cura che ci prende di noi stessi durante una sessione di BENESSERE, portano senza dubbio al miglioramento se non alla risoluzione di piccole problematiche, ovviamente non patologiche e coadiuvano spesso l’opera di osteopati, fisioterapisti e medici.
17/11/2015, 08:58

massaggio,svedese, relax, informazioni, consapevolezza,





 



Come promesso, inizia oggi una ciclo di pubblicazioni utile a chi vuole avere maggiori informazioni relative alle varie sessioni BENESSERE proposte, in modo da potersi orientare consapevolmente nel mondo Olistico.Iniziamo da:
MASSAGGIO SVEDESE

Il massaggio Svedese può essere considerato il padre dei massaggi di stampo occidentale.
Il suo inventore Pehr Henrik Ling medico e fisioterapista, ne stabilì la tecnica ed i principi deontologici per il suo impiego all’inizio del 1800.
E’ considerato il MASSAGGIO CLASSICO e si compone di una serie di manualità semplici, ma molto efficaci e senza una sequenza stabilita da un protocollo preciso.
Nonostante la sua semplicità si può ottenere un buono stato di rilassamento, grazie alle cinque manualità di base che vengono eseguite su tutto il corpo o anche su aree specifiche.
Gli effetti drenanti, rilassanti e tonificanti sono garantiti, specialmente se viene eseguito da mani esperte che possono contare anche su altre tecniche da implementare durante lo svolgimento del massaggio a seconda delle esigenze particolari del cliente.
La sua naturale semplicità lo rende adatto come approccio formativo a chi si avvicina all’arte del massaggio per la prima volta.
Non ha controindicazioni particolari, fatte salve quelle che generalmente ogni professionista deve conoscere, riconducibili a situazioni patologiche che vengono sempre evidenziate durante l’anamnesi che deve essere effettuata prima di effettuare qualsiasi sessione.
E’ adatto a chi vuole concedersi un momento di relax!


1
Iscritto al registro Nazionale di Categoria professionale APODIB. Prefessione ai sensi della Legge n.4 del 14/01/2013 - P.IVA 02568790188

Creato con Flazio.com | Tutti i diritti riservati
Create a website